Italian (Italy)English (United Kingdom)French (Fr)
BURRI incontra PIERO a Sansepolcro PDF Print E-mail
Sunday, 16 November 2014 08:11

 

 

In occasione del Centenario della nascita di Alberto Burri la Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri, creata dal Maestro nel 1978, ha predisposto una serie di iniziative per celebrare l’evento. A partire dal 1 ottobre data ufficiale di inizio celebrazioni, sono state avviate in varie città, in Italia e all'estero mostre, convegni, giornate di studio e approfondimento sull'opera dell'artista...

"RIVISITAZIONE: BURRI INCONTRA PIERO DELLA FRANCESCA" A SANSEPOLCRO

Tra le prime iniziative del Centenario figura la mostra Rivisitazione: Burri incontra Piero della Francesca che ha luogo nel Museo Civico di Sansepolcro (AR) a cura della Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri, del Museo Civico e dell’Associazione Sbandieratori di Sansepolcro con il patrocinio dei Comuni di Sansepolcro e Città di Castello. Dopo l’apertura, il 15 ottobre scorso, della mostra antologica retrospettiva delle opere di Alberto Burri presso il Solomon Guggenheim Museum di New York, la mostra nella città natale del maestro della luce è il primo dei grandi eventi che ne celebra in Italia l’anniversario. Si tratta di artisti lontani storicamente, ma vicini iconograficamente; forse questa vicinanza è rintracciabile grazie anche alla loro provenienza comune: l’alta valle del Tevere.

Il rapporto tra la pittura di Burri e quella di Piero della Francesca – chiarisce Bruno Corà, che della mostra è curatore insieme allo staff scientifico della Fondazione Burri - deve essere inteso idealmente per condivisione di registri, quali l'equilibrio delle forme e dello spazio, la tensione geometrica, il respiro classico e un forte amore per i luoghi natali. Un simile confronto tra antico e moderno è però possibile solo se gli artisti e le opere dei medesimi sono di prima e pari grandezza … il confronto tra i due maestri – conclude Corà – non è su chi ha più muscoli ma sulla qualità. Le opere devono essere viste dal punto di vista degli equilibri formali e spaziali, della tensione geometrica e dell’amore per i luoghi natali raggiunti in esse da entrambi. Infine bisogna cercare di assorbire l’aura che viene da questi capolavori”.


Le opere di Burri esposte nel Museo Civico nella sala accanto a quella che ospita la Resurrezione (1458 circa) sono il Sacco e Verde (1956) Rosso plastica (1962) Grande Bianco Cretto (1974) e Cellotex (1975). Nella stessa sala della Resurrezione, al tempo di Piero la sala dei Conservatori del Popolo, anche il San Ludovico (1460), il San Giuliano (1454 circa).

 


Da segnalare che in altra sala della Pinacoteca i visitatori avranno l’opportunità di vedere le 12 tavole che compongono il Polittico della Misericordia (1444-1464): per realizzare alcuni lavori di miglioramento sismico si è reso necessario mettere l’opera in sicurezza ed il provvisorio allestimento colloca le tavole su una struttura nel centro della stanza, permettendone una visione da un punto di vista eccezionalmente ravvicinato.

 

La mostra rimarrà aperta, fino al 12 Marzo 2015 dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18; il biglietto costa 8 euro quello intero e 5 il ridotto per anziani, bambini e gruppi.

 

 

 

Visita guidata alla mostra allestita nel Museo Civico di Sansepolcro "Rivisitazione: Burri incontra Piero della Francesca", a Sansepolcro e a Città di Castello - guida turistica Gianna Chiaretti

 

 

Last Updated on Thursday, 15 October 2015 20:51